RSS

Archivio mensile:settembre 2013

L’angelo custode della sacra Famiglia fu san Michele. Egli vegliò su di essa e la salvò nell’ora del pericolo. In questa importante funzione egli ha ricevuto un dono speciale per proteggere le famiglie cristiane. San Michele salverà le famiglie riunite sotto il suo scudo e con la sua spada le libererà dai pericoli che le minacciano, per la fede e per i costumi. Sotto le sue alte ispirazioni, il padre sarà l’uomo del lavoro, l’uomo del dovere, l’uomo della virtù, ed egli eserciterà a casa sua un’autorità positiva riconosciuta e amata. La madre si formerà allo spirito di sacrificio, alla vera bellezza e alla pietà, ed ella sarà così l’angelo terrestre della casa. Il bambino crescerà nell’obbedienza e nel rispetto, ed egli sarà la gioia e l’onore della famiglia. Tali sono le lezioni date da san Michele alla famiglia riparata all’ombra delle sue ali.

 Il vecchio Giacobbe morente riconosceva che il suo angelo l’aveva liberato da tutti i mali. La gioia che gli procurava quel ricordo gli faceva augurare per i suoi figli una simile benedizione. L’angelo protettore non mancò loro. Quando leggiamo la storia delle famiglie patriarcali, noi troviamo in ogni pagina della Bibbia l’intervento degli angeli. La potenza di questi beati spiriti celesti non è diminuita nel nostro ventunesimo secolo. Abbiamo dunque fiducia in essi e pensiamo ad invocarli per la serenità e la prosperità delle nostre famiglie, specialmente in Europa.

 Fonte : sanmichelearcangelo.org

a cura di Don Marcello Stanzione

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 29 settembre 2013 in Uncategorized