RSS

UNA PIAGA MODERNA, LA PORNOGRAFIA!

24 Lug

           ( di suor Emmanuel Medjugorje )

   UNA PIAGA MODERNA, LA PORNOGRAFIA! 

     Un amico sacerdote che viene spesso a Medjugorje ha ricevuto una             particolare grazia di aiutare le anime a confessarsi bene.Ci  ha  condiviso    questa testimonianza molto illuminante.

     Una coppia lo va a trovare perché loro figlio di 7anni non sta   affatto  bene. E’ sempre stato in ottima salute e bravissimo a scuola, ma da un po’ di tempo tutto crolla! Il bambino è sempre malato e nessuno dei numerosi medici consultati capisce cosa abbia. Inoltre i suoi voti a scuola sono diventati pessimi, è come se avesse perduto qualsiasi motivazione e perfino la capacità di lavorare. I genitori, molto preoccupati, assieme al bambino hanno consultato diversi esorcisti senza alcun risultato. Affranti, arrivati dal nostro amico, gli chiedono di parlare con il bambino, ma il sacerdote chiede loro di lasciare fuori il figlio, perché desidera prima parlare con i genitori. Dopo alcune domande di carattere generale sulle loro abitudini ed atteggiamenti a casa, il sacerdote scopre con stupore che da qualche tempo, attraverso DVD e altri media, i genitori si erano dedicati alla pornografia, quando il figlio non era con loro. Consideravano questa attività come una distrazione. Praticamente ne sono diventati dipendenti come da una droga. Il sacerdote esclama: “Ma che fate? Non sapete che agendo così commettete un grave peccato? Voi aprite la porta al diavolo e gli permettete di entrare nella vostra casa, gli permettete di attaccare la vostra famiglia! Attraverso la pornografia Satana distrugge i matrimoni!“. Rivolgendosi all’uomo gli dice: “Tu sei il padre, il capo della tua famiglia secondo Dio, ma agendo così tu perdi la ‘grazia di stato’ e distruggi quello che ti è stato affidato!”. Rivolgendosi alla donna le dice: “Ti rovini e rovini lo sguardo di tuo marito su di te! In effetti allontani tuo marito! E vi stupite che vostro figlio sia malato, schiacciato? Lui sta pagando molto caro il vostro peccato. Smettete subito! La pornografia fa ammalare la famiglia!”. Per fortuna questa coppia ha accettato di abbandonare questa perversa abitudine ed hanno buttato via tutti i loro documenti porno. Subito, senza ricorrere a medici o psicologi, il bambino è ritornato sano e allegro, ed anche motivato a scuola … E’ come rinato, era tempo! Questa coppia ora è ben convinta e può testimoniare ad altre famiglie in pericolo. (Durante i tanti anni di ministero, questo sacerdote ha anche notato che nella coppia in cui l’uomo si dedica alla pornografia, spesso la donna soffre di gravi disturbi ginecologici. A questo sacerdote è stato chiesto da Roma di scrivere un rapporto sulla sua esperienza, come aiuto agli esorcisti).

OH I BAMBINI! 

In una recente omelia a Medjugorje, un sacerdote ha raccontato questo fatto. Un bambino di 4 anni era affetto da una grave patologia ai polmoni e avendo già sofferto molto, aveva paura dei dottori. Il radiologo cercò di rassicurarlo dicendogli che gli avrebbe fatto un esame indolore, uno scanner, per vedere tutto quello che c’era dentro di lui e così poterlo curare meglio. Il bambino meravigliato gli chiese: “Vedrai veramente tutto quello che c’è dentro di me?“. Alla risposta affermativa del medico, il bambino lasciò che facesse tutto quello che doveva. Dopo l’esame, poiché il medico spiegava la diagnosi ai genitori in termini complicati che sfuggivano al bambino, questi, impaziente, non potendone più, interruppe il dottore e gli chiese: “Se hai visto tutto quello che c’è dentro di me, allora hai visto anche la Madonna nel mio cuore?“. Nel nostro mondo così turbato, la Madonna ha ancora i suoi piccoli contemplatori!! A noi di proteggere sempre la loro innocenza, il loro tesoro più prezioso, come una leonessa protegge i suoi piccoli!

MIGLIAIA DI GIOVANI SI PREPARANO…

a venire a Medjugorje per il Festival dei Giovani! Come non pensare che la Regina della Pace non si prepari anche Lei ad accoglierli con il suo immenso Cuore di Madre, per viziarli con i più meravigliosi regali, come solo una madre sa fare?! Questi giovani che, bisogna ben dirlo, sono passati tra le maglie dell’aborto per venire al mondo e che sono nati immersi in una cultura che li attira con mille luci ma che non li soddisfa, quando non sono completamente imbevuti del paganesimo materialista occidentale, cercano…cercano un senso alla loro vita ed una valida ragione per continuare la strada. Che meravigliosa risposta dà loro la Gospa nel suo messaggio del 2 luglio! Non c’è nulla da aggiungere, i giovani non devono fare altro che seguire le sue istruzioni! A Medjugorje avranno l’occasione di fermarsi un momento e di riflettere su loro stessi e sulla transitorietà di questa loro vita terrena. Poi rifletteranno sull’eternità e la beatitudine eterna. La Gospa chiede loro: “Cosa volete? Per quale strada volete andare?”. Ciascuno di loro glielo dirà nella preghiera e potranno contare su di Lei per essere aiutati a seguire il cammino che porta alla felicità. “Molti giovani cercano la felicità là dove si perdono”, ha detto in un altro messaggio. A Medjugorje vedranno altri giovani che seguono Gesù da un po’ di tempo e realizzeranno che anche per loro è possibile un tale cammino. Una Madre aiuta suo figlio a realizzare chi egli sia veramente nel piano del Creatore, cioè una persona unica, irrimpiazzabile e infinitamente amata. La mamma aiuta il figlio a portare a termine il suo più alto potenziale di felicità.

Vorrei fare una richiesta a tutti coloro che hanno a cuore l’avvenire dei giovani. Che ciascuno offra qualche cosa a Dio (nella preghiera saprà cosa offrire), per permettere almeno ad un giovane, meglio se a diversi giovani, di avere un incontro talmente forte con Gesù durante il Festival, di avere la forza di cambiare vita e di sceglire il cammino della santità. Quanti santi sono diventati santi dopo una vita inquieta, perché qualcuno si è sacrificato per loro? Per citare solo un esempio, il Beato Charles de Foucault viveva nella più profonda impurità prima della confessione che lo ha lanciato verso la santità, e questo grazie alla preghiera della sua cugina.

Grazie per ogni Ave Maria, per ogni digiuno, per ogni nuovo atto di amore, per ogni Messa ben vissuta, per ogni dolore offerto a Gesù senza lamentarsi, per ogni sacrificio nascosto! In Cielo, in un giorno più o meno vicino, vedrete un grande santo venirvi incontro e dirvi che è grazie a voi che è potuto uscire dalla miseria, abbandonare il cammino di morte per scegliere la vita con Gesù!

Cara Gospa, siamo impazienti di vedere tutto quello che hai preparato per i tuoi cari govani! Accordaci la grazia di aiutarti nella distribuzione dei doni! 

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 24 luglio 2012 in Uncategorized

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: