RSS

Gesù fa l’elogio del Battista

24 Giu

(Gesù fa l’elogio del Battista (Mt 11,7-19 // Lc 7,24-35)

Lc 7,24Quando gli inviati di Giovanni furono partiti, Gesù si mise a parlare di Giovanni alle folle:

È proprio in questo momento che Gesù fa l’elogio del Battista difendendone l’onore, perché poteva essere possibile, di fronte a quella domanda dubbiosa, che la gente dubitasse di Giovanni Battista come se fosse una banderuola, una persona instabile e insicura.

«Che cosa siete andati a vedere nel deserto? Una canna sbattuta dal vento?

Quasi tutte le persone presenti al discorso di Gesù erano state anche loro nel deserto dal Battista e Gesù si rivolge proprio a loro con una certa severità: Perché ci siete andati? Perché siete andati a sentirlo? Siete andati a cercare una canna? Una canna sbattuta dal vento è tipica immagine biblica che corrisponde a quello che noi diremmo una banderuola, cioè una realtà debole, instabile, che si muove a seconda di come soffia il vento. È forse un uomo così che voi siete andati a cercare? Certamente no!

25Allora, che cosa siete andati a vedere? Un uomo vestito con abiti di lusso?

Uno ricco, uno alla moda, uno che attira lo sguardo per la sua eleganza, la sua ricchezza? No di certo…

Ecco, quelli che portano vesti sontuose e vivono nel lusso stanno nei palazzi dei re.

Riconosciamo qui una allusione al persecutore del Battista, cioè Erode: lui sì che è una canna sbattuta dal vento; il potente Erode è una banderuola, una marionetta! Giovanni infatti non era un uomo vestito con abiti di lusso, Erode sì. Ma voi, allora, cosa siete andati a cercare?

26Ebbene, che cosa siete andati a vedere?

Per la terza volta Gesù pone questa domanda in modo tale che i suoi ascoltatori entrino in se stessi e cerchino una risposta.

Un profeta?

È proprio questa la risposta che dovevate dare. Certo, sì, siete andati a vedere un profeta,

Sì, io vi dico, anzi, più che un profeta. 27Egli è colui del quale sta scritto:

Ecco, dinanzi a te mando il mio messaggero,

davanti a te egli preparerà la tua via.

Questa è una citazione ancora dal profeta Malachia al cap. 3, una citazione che avevamo già trovato all’inizio nel Vangelo secondo Luca, messa in bocca all’angelo Gabriele quando annunciava la nascita di questo bambino. È una formula che anche Gesù adopera per identificare il ruolo del Battista, non solo un profeta – uno dei tanti – ma il messaggero di Dio.

In greco ―messaggero‖ si dice «a;ggeloj» (ángelos) e nella tradizione bizantina Giovanni Battista è visto come l’angelo di Dio, il messaggero per eccellenza; tanto è vero che in molte icone viene raffigurato con le ali. È invece un uomo in carne e ossa con la pelle ruvida dell’uomo del deserto, con i panni rustici; ma tuttavia ha le ali degli angeli. È un uomo angelico, un uomo che ha un compito angelico.

Il testo che cita Gesù non è proprio alla lettera il brano di Malachia, ma è una fusione con un versetto dell’Esodo, dove il Signore dice a Mosè che manderà davanti al popolo il suo angelo per preparare la strada al popolo:

( Es 23,20Ecco, io mando un angelo davanti a te per custodirti sul cammino e per farti entrare nel luogo che ho preparato. )

È un testo che noi leggiamo il 2 ottobre nella festa degli Angeli Custodi e Gesù applica questo testo – in cui Dio promette di mandare il suo messaggero davanti al popolo – alla persona del Battista che è… ben più di un profeta.

( Il più grande… ma anche il più piccolo)

28Io vi dico: fra i nati da donna non vi è alcuno più grande di Giovanni, ma il più piccolo nel regno di Dio è più grande di lui.

  ( Conversazioni bibliche di don Claudio Doglio)

(trovata sul web)

PREGHIERA A SAN GIOVANNI BATTISTA

 San Giovanni Battista, che fosti chiamato da Dio a preparare la via

al Salvatore del mondo e invitasti le genti alla penitenza e alla conversione,

fa’ che il nostro cuore sia purificato dal male perchè diveniamo degni di 

accogliere il Signore.

Tu che avesti il privilegio di battezzare nelle acque del Giordano il Figlio di Dio

fatto uomo e di indicarlo a tutti quale Agnello che toglie i peccati del mondo,

ottienici l’abbondanza del doni dello Spirito Santo e guidaci nella via

della salvezza e della pace. Amen

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 24 giugno 2012 in Uncategorized

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: